Informazioni sanitarie

5 Tecnico per l'allenamento della forza fisica Ala Calciatore professionista

Pin
Send
Share
Send
Send


Affinché un calciatore possa migliorare la sua reazione, la velocità di corsa e altre abilità, deve avere un allenamento fisico serio. L'allenamento fisico dei giocatori di calcio è uno degli elementi di massima priorità dell'allenamento; circa la metà di tutte le classi è dedicata allo sviluppo fisico degli atleti.

Il calcio è un gioco sportivo, quindi la preparazione fisica dei giocatori della squadra influisce sull'esito della partita. Di solito, i giocatori sviluppano le proprie capacità durante l'allenamento, ma non è necessario frequentare una scuola di calcio per questo, perché ci sono già tutorial video sulla preparazione di abilità speciali per giocare a calcio. Questi tutorial video ti aiutano a imparare a sviluppare in modo efficace le qualità fisiche. Inoltre, contengono consigli di formatori professionisti e altre informazioni utili.

L'allenamento fisico dei calciatori comprende esercizi generali di allenamento fisico ed esercizi volti a sviluppare le abilità speciali dell'atleta. L'allenatore determina indipendentemente l'intensità dell'allenamento, l'allenamento fisico dovrebbe essere efficace e sicuro per il giocatore. Per risparmiare tempo assegnato alle lezioni, il trainer può consigliarti di guardare lezioni video aggiuntive sulla preparazione delle qualità fisiche.

Esistono vari esercizi per la forma fisica. Alcuni mirano ad aumentare la massa muscolare dell'atleta, mentre altri mirano a sviluppare la reazione e la velocità di corsa. L'allenamento fisico generale ti consente di insegnare al giocatore alcuni aspetti di una partita di calcio competente. Numerosi esercizi con capriole vengono utilizzati per rafforzare l'apparato vestibolare e in modo che un calciatore possa colpire la palla nel modo più efficiente possibile, vengono utilizzati esercizi volti a ridurre l'area di supporto: saltare su una gamba, camminare sulle dita dei piedi e così via.

L'allenamento fisico dei giocatori di calcio è impensabile senza esercizi speciali che vengono utilizzati solo in questo sport. Tali esercizi per l'allenamento fisico allenano un calciatore a eseguire finte, contrasti e tiri "difficili" in porta.

Chi è un calciatore?

Calciatore - un atleta, un giocatore di una squadra di calcio il cui compito principale è sconfiggere la squadra avversaria segnando le palle in porta con i suoi piedi o altre parti del corpo (ad eccezione delle mani).

Il nome di questa professione deriva dall'inglese foot (foot) e ball (ball) o football (foot ball). La data ufficiale dell'apparizione del calcio è considerata il 1846, quando fu stabilita la prima serie di regole per questo gioco. Tuttavia, i giochi rituali con la palla, che possono essere tranquillamente considerati i precursori del calcio moderno, erano diffusi anche nell'antichità in tutti i continenti. Ad esempio, gli antichi indiani Sioux giocavano al gioco Tapa Bank Yal (lanciando la palla), il programma di allenamento fisico dei soldati cinesi includeva il gioco tsuju (spingendo con il piede) e tutti gli uomini dell'antica Italia si divertivano a giocare al calcho (calcio). Secondo la leggenda, la prima palla apparve grazie alla dea Afrodite, che la passò a Eros come un giocattolo in grado di offrire un'esperienza indimenticabile.

Nonostante il fatto che tutti i membri di una squadra di calcio abbiano un solo obiettivo - segnare il maggior numero possibile di goal nell'obiettivo dell'avversario - ogni giocatore svolge i suoi doveri: ad esempio, il portiere (portiere) difende l'obiettivo, il difensore svolge funzioni difensive generali (prevenire l'avversario attaccante, l'assicurazione del partner , maneggiare la palla, partecipare ad attacchi, ecc.), attaccante (in avanti) - un giocatore attaccante che segna la maggior parte dei goal.

Anche in doveri del calciatore, indipendentemente dalla sua posizione nella squadra, comprende l'addestramento quotidiano obbligatorio, il rispetto del regime, la partecipazione alle competizioni, il superamento di una visita medica, il mantenimento della reputazione della sua squadra di calcio (incluso il rispetto di standard morali generalmente accettati, sia nella vita personale che pubblica) e tutto ciò che riguarda il lavoro pieno e fruttuoso di una squadra di calcio.

Quali qualità personali dovrebbe avere un calciatore?

La professione di un calciatore è un lavoro quotidiano molto difficile, che non tutti possono gestire. Oleg Shatov, centrocampista della squadra nazionale russa e FC Zenit, in un'intervista con una delle pubblicazioni online ha persino confrontato il lavoro di un calciatore con il lavoro sulla macchina utensile. Pertanto, un calciatore professionista, prima di tutto, deve essere fisicamente resistente e mentalmente preparato per un allenamento estenuante (5-6 ore al giorno). Inoltre, non dimenticare che il calcio è un gioco di squadra in cui non tanto il talento e la professionalità di un singolo giocatore sono di grande importanza quanto il coordinamento del lavoro di tutta la squadra. Ne consegue la conclusione che qualità personali di un calciatore deve includere:

È anche impossibile non dire che un calciatore, come qualsiasi altro atleta, deve avere un buon coordinamento dei movimenti, un alto livello di sviluppo della memoria motoria, una reazione rapida, una salute eccellente e un desiderio di auto-miglioramento e autorealizzazione.

Vantaggi della professione di un giocatore di football

Parlando vantaggi della professione di un calciatorePrima di tutto, è necessario notare la diffusa convinzione che gli atleti professionisti guadagnino bene. Ma qui bisogna sottolineare che il livello di stipendio di un calciatore dipende in gran parte dalla prospettiva e dall'efficacia del giocatore, nonché dalla lega che gioca. Naturalmente, i calciatori alle prime armi possono solo sognare le tasse che ricevono le star del calcio russo come Roman Shirokov, Halk o Alexander Kokorin, ma ricevono anche più della media russa (nel 2014, lo stipendio del calciatore nel campionato russo era di 67 milioni di rubli all'anno, mentre il giocatore della seconda lega riceveva solo poche decine di migliaia al mese, ma questo non conta il bonus per la vittoria).

Gli indubbi vantaggi di questa professione possono anche includere un ricco ritmo di vita: numerosi viaggi in altre città e paesi, nuove conoscenze e impressioni vivide, euforia dalla vittoria e l'amarezza della delusione per la sconfitta. Bene e, soprattutto, dal momento che non ci sono persone a caso nel calcio professionistico, i giocatori di FC hanno l'opportunità di combinare il lavoro e il loro hobby preferito.

Dall'esterno può sembrare che i calciatori professionisti abbiano tutto: denaro, fama, amore popolare. Ma solo pochi hanno successo in questo sport e migliaia di giocatori promettenti non hanno nulla. A volte è più difficile entrare nell'accademia di calcio che ad Harvard, perché è più utile giocare in cortile che in campo con un prato ideale, e cosa i giocatori di calcio potrebbero imparare dai giocatori di calcio, ha scritto Laurent Dubois per The Atlantic, autore del libro " La lingua del gioco: come capire il calcio ". T&P racconta la cosa principale.

Il calcio è uno degli sport più popolari al mondo, miliardi di persone sono interessate a questo. Note Dubois: in parte un amore così popolare è spiegato dal fatto che qui non è esclusa una felice possibilità: puoi nascere e crescere nelle circostanze più difficili e anguste e diventare ancora una star mondiale.

Allo stesso tempo, oggi nel calcio prospera un rigoroso sistema di selezione dei talenti. Dagli anni '80, squadre e club europei hanno iniziato ad aprire accademie sportive per bambini, il cui scopo era quello di cercare e formare i giocatori fin da piccoli: alcuni alunni vi entrano all'età di 5 anni. Vi è una forte concorrenza tra i bambini, come ha dimostrato un recente studio delle accademie britanniche, su 10 mila studenti, circa 100 diventano calciatori professionisti. E i due terzi degli adolescenti che hanno ricevuto contratti all'età di 21 anni smettono di giocare.

Secondo Dubois, le accademie stanno reclutando così tanti bambini perché è molto difficile determinare quale di essi abbia le qualità necessarie per un gioco di successo. Nel calcio non ci sono requisiti chiari per il fisico. L'altezza di Lionel Messi è di 1 m 69 cm, da bambino soffriva di una carenza dell'ormone somatotropina, tuttavia era stato ammesso all'Accademia di Barcellona, ​​quando aveva solo 11 anni. Lì Messi prese il suo soprannome Flea, ma, nonostante la sua crescita, possedeva magistralmente la palla e batteva costantemente altri ragazzi. Quando è maturato, è diventato chiaro che si distingueva per un'alta "intelligenza calcistica" - la capacità di valutare una situazione in costante cambiamento e prendere la decisione giusta quasi all'istante.

Questa qualità può essere incoraggiata, ma difficile da insegnare. L'unico modo efficace per svilupparlo è giocare molto. E stranamente, la formazione disciplinata nelle accademie qui può essere un ostacolo. Secondo gli studi, al fine di sviluppare l'intelligenza calcistica, è meglio giocare non su un campo ideale sotto la supervisione di adulti, ma su un terreno sporco o in cortile. In tali condizioni, i bambini, di regola, cercano anche di aggirarsi l'un l'altro e provare vari approcci non standard, che aiutano anche a migliorare la tecnica del gioco. I giochi di cortile richiedono improvvisazione e creatività, e in essi la vittoria spetta a coloro che controllano costantemente ciò che sta accadendo e adattano il loro gioco a questo.

"Arrivare alla più grande accademia di calcio dell'Aspire è stato mille volte più difficile che arrivare ad Harvard".

Non sorprende che l'Africa, il continente nativo di molte stelle delle squadre nazionali europee, sia sembrata la piattaforma ideale per trovare giocatori di calcio di talento. Questa prospettiva ha attirato lo sceicco del Qatar Sheim Jasim bin Hamad bin Khalifa Al Thani, il fondatore di Aspire, la più grande accademia di calcio. Il progetto Football Dreams è diventato uno dei più grandi programmi di scouting della storia. Nel primo anno vi presero parte circa 430 mila ragazzi. In Ghana, oltre un centinaio di giovani calciatori sono arrivati ​​nel luogo designato due giorni prima dell'arrivo degli esploratori e hanno dormito a terra. Raggiungere l'Accademia era mille volte più difficile che arrivare ad Harvard. Ciononostante, molti hanno colto l'occasione, sembra che questo sia il modo di iniziare una carriera professionale in uno dei club europei. Tuttavia, in realtà, anche l'allenamento all'Aspire Academy non fornisce alcuna garanzia: dopo di ciò, un calciatore potrebbe anche non essere necessario in Europa, tornare a casa, unirsi a una squadra locale e ricevere più di un modesto stipendio (ad esempio, in Ghana i giocatori professionisti ricevono circa $ 50 mese).

Laurent Dubois scrive che nel calcio l'Africa è ancora vista come un fornitore di materie prime che saranno trasformate e vendute sul mercato internazionale o, molto più probabilmente, semplicemente buttate via come inutili. I giovani giocatori a cui viene insegnato a sacrificare tutto per una carriera affrontano una costante pressione finanziaria e psicologica. Le accademie sono così concentrate sulla ricerca della prossima stella del calcio che non si accorgono di coloro che si stanno ritirando nel processo. Se questo sistema tiene conto dell'esperienza della maggior parte dei giocatori principianti e non solo di un piccolo gruppo di quelli che possono potenzialmente avere successo, diventerebbe più umano. Allo stesso tempo, molto probabilmente, apparirebbe esattamente lo stesso numero di grandi calciatori, ma per questo non dovrebbe fare sacrifici come quello di oggi. In effetti, ancora oggi, le accademie mostrano risultati abbastanza controversi, soprattutto se si considera la quantità di denaro investita in esse.

L'autore suggerisce che, forse, varrebbe la pena non portare i bambini dall'Africa alle accademie europee, ma migliorare le condizioni per la formazione proprio lì. Gli scout potrebbero ancora cercare atleti brillanti, ma tra i giovani: in questo modo sarebbe più facile capire se sono pronti per il calcio a livello di club europei. Ovviamente, l'allenamento intensivo durante l'infanzia gioca un ruolo, ma per il bene di un numero enorme di giocatori che non sono destinati a diventare stelle, puoi rifiutarli.

Dubois crede che il calcio femminile sia un'altra fonte di ispirazione. A causa del fatto che per lui la mancanza di finanziamenti è una storia standard, il destino dei giocatori di calcio è completamente diverso. Ad esempio, Nadia Nadim ha iniziato a giocare a calcio quando viveva con la sua famiglia in un campo profughi danese. Giocava con gli amici o calciava la palla da sola. Successivamente è stata portata in una delle squadre locali, quindi diversi allenatori l'hanno aiutata a sviluppare il suo talento. Tuttavia, Nadia si laureò e andò a studiare come dottore. Parallelamente, è diventata una giocatrice di calcio professionista. Oggi Nadim è la star della nazionale danese e suona anche per il club inglese Manchester City. Ci sono molte storie simili nel calcio femminile. A causa della mancanza di denaro, le ragazze non si concentrano esclusivamente sullo sport, hanno una vita fuori dal campo, studiano e ricevono professioni.

Svantaggi della professione calcistica

I giovani atleti che sognano una carriera professionale devono ricordarselo svantaggi della professione di calciatore non meno pesante dei suoi vantaggi. E prima di tutto stiamo parlando dei problemi di salute dei giocatori. I giovani calciatori non solo soffrono di malattie cardiache e muscolari (dovute a carichi elevati sul corpo), quindi quasi nessuna partita può fare a meno degli infortuni. Secondo le statistiche, in una stagione di gioco un calciatore subisce circa 200 infortuni di varia gravità.

Quando si sceglie questa professione, vale anche la pena tenere conto del fatto che l'età pensionabile di un calciatore inizia molto presto - a 30-36 anni. E non tutti gli atleti dopo la fine della sua carriera da giocatore possono "riposare sugli allori". I giocatori di calcio di maggior successo possono continuare la loro carriera come allenatori dell'FC o nel calcio. La maggior parte dei giocatori poco conosciuti deve cercare nuove aree di attività.

Inoltre, è importante capire che mentre viaggiare costantemente è una gioia per i giocatori singoli, i giocatori familiari perdono l'opportunità di trascorrere un tempo sufficiente con le loro famiglie.

Dove posso ottenere la professione di un calciatore?

Ottieni una professione calcistica impossibile in qualsiasi università, scuola secondaria o altra organizzazione educativa. Il passaggio da un giocatore di una squadra amatoriale o di un cortile al calcio professionistico inizia, di regola, nella prima infanzia e dura molti anni. Molto spesso, un calciatore professionista inizia la sua carriera in una squadra giovanile formata sulla base di una squadra di calcio. Ad esempio, il proprietario della Supercoppa russa 2015, Oleg Shatov, ha iniziato la sua carriera all'età di 7 anni nella mini squadra di calcio VIZ-Sinara (Ekaterinburg).

Il successo della carriera di un calciatore professionista dipende in gran parte dai suoi talenti naturali e dedizione. Allenatori e allevatori (persone speciali che monitorano lo sviluppo del talento dei giovani calciatori) monitorano attentamente le capacità delle squadre giovanili delle squadre di calcio. Se uno dei ragazzi dimostra evidente successo, gli viene offerto di andare in un team di professionisti. Quindi il percorso professionale di un giocatore di football si snoda su una strada zigrinata: per bambini, junior, giovani, giovani, squadre nazionali e, come l'apice della sua carriera, le squadre di calcio d'élite del mondo.

Da tutto quanto sopra, possiamo concludere: così diventare un calciatore professionista i genitori di un bambino che sogna una carriera professionale e dimostra chiari talenti in quest'area devono registrarlo in tenera età in una delle squadre di calcio in Russia. Naturalmente, più FC ha successo, meglio è. Bene, il futuro calciatore dovrà fare ogni sforzo e arrendersi completamente alla sua passione.

Naturalmente, l'allenamento in una delle principali squadre di calcio può richiedere costi significativi per i genitori. Ma oggi, investire nel futuro di un calciatore professionista è considerato redditizio, quindi i genitori non lesinano e provano a mandare i loro figli in un FC così bello in Russia, come:

  • Zenit (San Pietroburgo),
  • CSKA (Mosca),
  • Rubin (Kazan),
  • Spartak (Mosca),
  • Dynamo (Mosca).

Pin
Send
Share
Send
Send