Informazioni sanitarie

Cure dentistiche dopo lo sbiancamento

Pin
Send
Share
Send
Send


Il primo giorno sono ammessi solo prodotti non coloranti: seguire una dieta speciale dopo lo sbiancamento. Caffè proibito, tè, cioccolato, bibite colorate, vino rosso, ecc. È meglio limitarsi a latte, zuppa leggera, verdure, patate e simili. In futuro, è anche meglio astenersi da tale cibo o lavarsi immediatamente i denti e sciacquarsi la bocca.

Lavati i denti regolarmente

Non trascurare l'igiene orale: assicurati di lavarti i denti al mattino e alla sera, usa un brillantante e il filo interdentale. Sarà utile sciacquarsi leggermente la bocca dopo aver mangiato. È meglio cambiare il dentifricio: puoi usare uno strumento con un leggero effetto sbiancante, ma non regolarmente, ma combinandolo con uno normale.

Sarà utile acquistare un irrigatore e utilizzarlo più volte alla settimana: rimuove bene la placca e massaggia le gengive.

Visita il dentista

Per mantenere i denti bianchi, vai dal dentista due volte all'anno per un esame dello smalto e della spazzolatura preventiva. Sarà utile rafforzare i denti mediante fluoridazione o rimineralizzazione, soprattutto perché lo sbiancamento indebolisce lo smalto e queste procedure saranno ancora più rilevanti. Ripetili una volta ogni sei mesi, così come una pulizia professionale.

Limitare il fumo

Mentre fuma, il catrame si deposita sui denti, creando uno spiacevole rivestimento giallastro. Lo sbiancamento aiuta ad affrontarlo, ma nelle prime 48 ore dopo la procedura è meglio non fumare una sola sigaretta - limitati all'elettronica. Quindi è anche meglio ridurre il numero di sigarette. Se sei un fumatore accanito, non contare su un lungo effetto sbiancante.

Abbiamo capito cosa mangiare dopo lo sbiancamento, abbiamo parlato della partenza e abbiamo dato consigli ai fumatori: questo è sufficiente per mantenere l'effetto della procedura per il tempo più lungo possibile.

Visita il tuo dentista regolarmente

Tutti sanno che un dentista deve essere visitato due volte all'anno. Soprattutto se sbianchi i denti di tanto in tanto, non dovresti dimenticare una visita dal dentista una volta ogni sei mesi. Il medico valuterà le condizioni dello smalto dei denti e esaminerà anche la cavità orale per eventuali effetti collaterali dovuti allo sbiancamento.

Le prime 24 ore dopo lo sbiancamento: seguiamo una dieta "trasparente"

Il primo giorno dopo lo sbiancamento, lo smalto dei denti è più sensibile e non protetto rispetto alle sostanze e ai pigmenti aggressivi contenuti negli alimenti. Pertanto, le prime 24 ore dopo lo sbiancamento, i dentisti raccomandano vivamente di aderire alla cosiddetta dieta trasparente, che vieta l'uso di qualsiasi prodotto colorante. Questi includono:

• bevande gassate con coloranti,

• bacche, succhi e bevande di frutta,

• frutta, come arancia e pasticcini con sostanze coloranti,

• barbabietole, carote, pomodori e altre verdure colorate,

In futuro, prova a limitare l'uso dei prodotti di cui sopra. E se li hai mangiati, dopo un pasto è consigliabile lavarsi i denti il ​​più rapidamente possibile o almeno risciacquare la bocca per rimuovere le sostanze pigmentate.

I fumatori di attenzione!

Se fumi, dopo aver schiarito i primi 2 giorni devi abbandonare completamente le sigarette. Come ultima risorsa, puoi sostituirli con una sigaretta elettronica. E nelle prossime 2 settimane, il numero di sigarette fumate dovrebbe essere ridotto al minimo.

I casi peggiori sono per i fumatori forti, perché quando si fuma un gran numero di sigarette, l'effetto positivo dello sbiancamento viene rapidamente livellato.

Igiene orale

Dopo la procedura di sbiancamento, è estremamente importante osservare l'igiene orale. Devi usare il filo interdentale, uno spazzolino da denti e un dentifricio di qualità. Dopo ogni pasto, è consigliabile sciacquare la bocca con almeno acqua bollita, ed è meglio se si tratta di un risciacquo da pietra e placca.

Se hai eseguito una pulizia professionale dal dentista, il medico ti dirà come mantenere l'igiene orale in futuro.

Selezione della procedura di sbiancamento

Le raccomandazioni di cui sopra per le cure dentistiche dopo lo sbiancamento non sono universali e possono essere regolate in base alla scelta della procedura di sbiancamento. In questo caso, un ruolo speciale ricade sulle spalle del medico, che deve spiegarti in dettaglio cosa fare dopo lo sbiancamento.

Poiché i metodi tradizionali di sbiancamento utilizzano gel sbiancanti aggressivi, i medici raccomandano sempre più che i loro pazienti utilizzino paste sbiancanti che non danneggino lo smalto e non portino alla sua sensibilità. Fortunatamente, ci sono tali paste in Ucraina. Una linea di paste sbiancanti svizzere Alpen Dent ti consente di sbiancare i denti di 1 tono in una settimana!

Inoltre, le paste dovrebbero essere utilizzate periodicamente, se hai la tendenza a formare una pietra, puoi prevenirne l'aspetto. In questo caso, aumenterai anche l'intervallo di tempo tra le procedure dal dentista.

A differenza di altre paste sbiancanti, i dentifrici Alpen Dent imbiancano lo smalto dei denti grazie ai morbidi componenti abrasivi e lucidanti che compongono la loro composizione. I denti diventano non solo più leggeri, ma anche più sani, poiché viene rimossa anche la placca microbica. Questo effetto si ottiene grazie all'idrossido di silicio, allumina e bicarbonato di sodio contenuti nelle paste Alpen Dent. Inoltre, tutte le paste Alpen Dent contengono ioni fluoruro per rafforzare lo smalto. Puoi usare questa linea di dentifrici anche se hai denti sensibili o hai le gengive sanguinanti.

Tra la vasta selezione di paste sbiancanti Alpen Dent, puoi scegliere quella più adatta a te. È interessante notare che il produttore ha sviluppato separatamente una pasta per denti sensibili contenente ioni fluoruro e ioni potassio. Troverai anche paste sbiancanti con estratti di piante medicinali (aloe vera, propoli) e vitamine. Si consiglia di utilizzare le paste sbiancanti Alpen Dent da 2 a 4 settimane, dopo le quali è necessario fare una pausa.

Pin
Send
Share
Send
Send