Informazioni sanitarie

Rimedi domestici alle infezioni del tratto urinario

Pin
Send
Share
Send
Send


Una malattia come un'infezione del tratto urinario (UTI) spesso provoca sensazioni molto spiacevoli, come forte dolore, disagio, emicrania, nausea e persino vomito. Quali sono le cause dell'infiammazione della vescica? Le ragioni possono essere diverse: dieta scorretta, abuso di zucchero e alcool, scarsa igiene, raffreddore, biancheria intima troppo stretta, batteri patogeni. Se sei stanco di assumere antibiotici o, in linea di principio, preferisci un trattamento alternativo, cerca l'aiuto di rimedi naturali. Ad esempio, le erbe medicinali sono aiutanti ideali per il trattamento e la prevenzione delle infezioni del tratto urinario, sono molto efficaci, sicure e senza effetti collaterali. I rimedi naturali non solo aiutano a combattere questa malattia, ma rafforzano anche il corpo e il sistema immunitario nel suo insieme. La cosa principale è non dimenticare i dosaggi e non aumentare il volume delle porzioni senza la raccomandazione di un medico e anche assicurarsi di non avere reazioni allergiche a uno o l'altro rimedio naturale.

Mirtillo rosso

Questa pianta è anche chiamata "bacca dell'orso". Ha forti proprietà lenitive e antibatteriche. Per tinture e decotti, vengono utilizzate foglie e giovani cime di rami, ma è possibile utilizzare l'estratto della farmacia o le capsule. Il farmaco viene assunto rigorosamente individualmente dopo aver consultato un medico. È importante smettere di prenderlo immediatamente dopo i primi segni di miglioramento!

Stigmi di mais

Un eccellente strumento terapeutico che viene utilizzato non solo per il trattamento delle infezioni del tratto urinario, ma anche per la prevenzione di epatite, colecistite e nefrite. Il tè a base di stimmi di mais è un potente diuretico e lassativo, quindi dovrebbe essere preso rigorosamente dosato in modo che non ci siano complicazioni indesiderabili.

Radice gialla canadese

La radice di questa pianta combatte efficacemente i batteri che causano l'infiammazione della mucosa e rafforza anche il sistema immunitario. È necessario assumere il rizoma della radice gialla non più di una settimana, una volta al giorno, 500-1000 mg di estratto.

Battericida e antinfiammatoria. La radice della pianta è presa sia fresca che sotto forma di materie prime. Se il levistico è crudo - dovresti prendere quattro cucchiaini da tè, se secco - due. Versare un bicchiere di acqua bollente, insistere per 15 minuti, filtrare e raffreddare. Bere come il tè normale, è meglio in piccole porzioni fino a quando il brodo è finito.

Questa pianta naturale medicinale dovrebbe essere prodotta ogni giorno nel rapporto di un cucchiaino per bicchiere di acqua bollente. Il tè all'ortica è un eccellente diuretico e astringente che elimina perfettamente i batteri dal tratto urinario.

Bicarbonato di sodio

Il normale bicarbonato di sodio, diluito in acqua bollita calda, aiuta efficacemente a prevenire le infezioni del tratto urinario e uccide i batteri patogeni. Diluisci un cucchiaio di bicarbonato di sodio in acqua e bevi più volte al giorno.

Sbucciare 3-4 spicchi d'aglio, passare attraverso una pressa (o strofinare attraverso una grattugia), coprire con acqua calda bollita e lasciare in infusione per 10 minuti. Dovresti bere immediatamente tutto il liquido dopo aver mangiato. Tale tè all'aglio è un modo eccellente per combattere l'uretrite.

Il succo di mirtillo rosso combatte efficacemente i batteri patogeni, impedendo loro di diffondersi attraverso la mucosa e le pareti della vescica. Per la prevenzione, dovresti bere due bicchieri di frutta ogni giorno, per il trattamento - un litro. Puoi anche mescolare la bevanda con succo di lime o mora - questo migliorerà il suo effetto terapeutico.

Il mentolo, che è contenuto nella menta, purifica non solo il tratto respiratorio, ma anche l'intestino, che è molto importante per il trattamento e la prevenzione delle IVU. Il tè alla menta è un rimedio assolutamente sicuro, inoltre allevia perfettamente lo stress, quindi si consiglia di berlo quotidianamente.

Con le infezioni del tratto urinario, il tè al limone è il rimedio che può fermare lo sviluppo dell'infezione ed eliminare i sintomi spiacevoli. Il tè al limone può essere preparato sia da frutti di limone che da foglie. È meglio prenderlo in gola ogni cinque minuti per un'ora.

Striscia d'erba di grano

L'infusione di questa pianta (è meglio usare le radici) ha un effetto antinfiammatorio e ammorbidente, che protegge efficacemente il tratto urinario da varie infezioni.

La radice di questa pianta sotto forma di decotto o infuso ammorbidisce le pareti dell'uretra, riduce l'infiammazione e combatte perfettamente le infezioni. Dovrebbe essere preso durante il giorno a piccoli sorsi.

Ha un eccellente effetto calmante sul canale urinario, tonifica e combatte l'infiammazione. Accelera il processo di guarigione e migliora l'elasticità della mucosa. Bere dovrebbe essere come il succo normale.

Ginepro

Il tè alla bacca di ginepro è un ottimo rimedio per prevenire l'ITI Dovrebbe essere assunto sotto forma di brodo debole per due settimane, tre tazze al giorno. Ma in nessun caso olio essenziale di ginepro!

Ottimo agente antibatterico! Fai cadere un paio di pipette di propoli in un bicchiere d'acqua e prendilo più volte al giorno. Invece di acqua, puoi usare un'infusione di un'erba medicinale, ad esempio la camomilla.

Le principali cause di IVU

La causa più comune di IVU è un eccesso di batteri del colon (E. coli). Tuttavia, le infezioni del tratto urinario possono anche essere causate da altri tipi di virus, funghi e parassiti.

La maggior parte di essi si sviluppa come segue:

  1. Gli agenti patogeni entrano nel tratto urinario (tratto urinario) attraverso l'uretra.
  2. All'interno del corpo, questi microrganismi estranei colonizzano i tessuti della vescica e dei reni, diffondendo l'infezione ad altri organi.
  3. A causa del fatto che le donne hanno un'uretra più corta rispetto agli uomini, la probabilità di infezione del tratto urinario nel loro caso è significativamente più alta.

Fattori che aumentano in particolare il rischio di IVU

I fattori di rischio più comuni per l'infezione sono:

  1. Abitudini sbagliate relative all'igiene intima personale (tratto urinario).
  2. Contatto sessuale senza adeguata protezione.
  3. L'astinenza dalla minzione per lungo tempo.
  4. La presenza di calcoli renali.
  5. Diabete.
  6. Lesioni e ferite nel tratto urinario.
  7. Gravidanza e menopausa

Sintomi che indicano UTI

Nonostante molte differenze, i sintomi più comuni sono:

  • urina torbida o scura, giallo intenso,
  • dolore nella parte bassa della schiena e nella parte inferiore dell'addome,
  • la minzione frequente appare ogni 3-5 minuti ed è accompagnata da una sensazione di bruciore, dolori e dolore nella parte inferiore dell'addome, aumento,
  • mal di schiena accompagnato da gonfiore delle estremità,
  • aumento della temperatura corporea,
  • annebbiamento dell'urina, comparsa di sangue o sedimenti in essa sotto forma di sabbia.

Gli agenti causali delle infezioni del tratto urinario sono spesso Escherichia coli E. coli (70-95% dei casi), meno spesso Staphylococcus. (5-10%), a volte Proteus, Klebsiella, Enterobacter. I batteri che esistono da miliardi di anni sono noti per avere un robusto meccanismo di difesa. Mutano rapidamente e gli antibiotici sono impotenti.

4. Impacco caldo

L'uso di un impacco caldo non influisce in alcun modo sulla crescita di microrganismi che causano infezioni del tratto urinario. Tuttavia, questa è una soluzione estremamente utile per ridurre il gonfiore e il dolore nell'addome inferiore.

Mantieni un impacco caldo sullo stomaco per almeno 10 minuti per stimolare la circolazione sanguigna.

5. Olio dell'albero del tè

L'olio dell'albero del tè è ottimo per combattere molte diverse infezioni virali e batteriche. Inoltre, i suoi composti attivi inibiscono la crescita di microrganismi e riducono l'infiammazione.

Aggiungi olio dell'albero del tè al bagno di acqua calda e fai un bagno per almeno 5 minuti.

1. Bevi molti liquidi

L'acqua potabile, come qualsiasi altro liquido che bevi durante il giorno, aiuta a rimuovere i batteri nocivi dal corpo. La mancanza permanente di liquidi può essere una delle principali cause di infiammazione del sistema genito-urinario. Almeno un bicchiere d'acqua dovrebbe essere bevuto a un pasto o uno spuntino per sbarazzarsi di vari batteri che possono portare allo sviluppo di infezioni.

2. Visita il bagno più spesso

La minzione frequente è una garanzia che i batteri non si moltiplicheranno nelle urine all'interno del tratto urinario. Questo è il processo di pulizia naturale del corpo. Si raccomanda inoltre di urinare immediatamente dopo il rapporto per eliminare i batteri che potrebbero penetrare nell'uretra. Gli studi hanno dimostrato che la ritenzione di urina per lungo tempo contribuisce alla riproduzione intensiva dei batteri, che alla fine porta allo sviluppo di varie infezioni del tratto urinario.

3. Mantenere pulito e asciutto.

Quando si utilizzano fazzoletti di carta o carta igienica, si consiglia di pulire i luoghi intimi dalla parte anteriore a quella posteriore, soprattutto dopo la defecazione. Questo assicura che i batteri non entrino nell'uretra. È anche importante indossare abiti larghi e biancheria intima per consentire la libera circolazione dell'aria e mantenere l'uretra asciutta. La ritenzione di umidità e un aumento del numero di batteri possono essere promossi da abiti troppo stretti o cose fatte con materiali sintetici.

4. Evitare l'uso di spermicidi

Gli spermicidi possono aumentare l'irritazione, che è un ambiente favorevole per lo sviluppo di batteri. L'uso di preservativi senza lubrificazione può anche causare irritazione, quindi scegli preservativi lubrificati che non contengono spermicidi. Tra le giovani donne sessualmente attive, l'incidenza delle infezioni del tratto urinario è estremamente elevata e il rischio aumenta in modo significativo se i contraccettivi con spermicida sono stati utilizzati dopo o durante il rapporto sessuale.

5. Probiotici

Sono un ottimo rimedio popolare per il trattamento delle infezioni del tratto urinario, in particolare quelle ricorrenti a causa della resistenza dei batteri agli antibiotici. La flora batterica favorevole è importante per prevenire la crescita di agenti patogeni. L'assunzione di antibiotici uccide la flora batterica benefica, che consente ai batteri patogeni di moltiplicarsi in quantità illimitate.

I probiotici aiutano a mantenere la normale microflora, che funge anche da barriera protettiva contro i microrganismi dannosi e contribuisce alla naturale pulizia del corpo. Mangiare cibi fermentati aiuta a ripristinare la microflora naturale del corpo e popola la vescica con batteri benefici. Questi prodotti includono kefir, kimchi, yogurt probiotico, formaggio, crauti e kombucha.

Alcuni studi dimostrano che il succo di mirtillo rosso può ridurre la ricorrenza di IVU. Inoltre, è un'eccellente profilassi. I mirtilli rossi inibiscono la crescita e la colonizzazione dei batteri, vale a dire l'Escherichia coli, il tipo più comune di batteri che causano IVU.

L'allicina, uno dei principi attivi dell'aglio crudo tritato, ha una varietà di proprietà antibatteriche. Nella sua forma pura, l'allicina mostra attività antibatterica contro una vasta gamma di batteri, compresi i ceppi di E. coli resistenti a un gran numero di farmaci. L'aglio ha anche proprietà antifungine, in particolare contro la Candida albicans, che provoca lo sviluppo di infezioni da lieviti.

8. D-mannosio

Il D-mannosio è un tipo di zucchero che è essenzialmente un isomero del glucosio. È stato incluso nel nostro elenco di rimedi popolari a causa della sua capacità di prevenire l'adesione di alcuni tipi di batteri alle pareti del tratto urinario.

Uno studio pubblicato nel 2014 sul World Journal of Urology ha testato l'efficacia della polvere di D-mannosio per la prevenzione delle infezioni ricorrenti del tratto urinario. Durante lo studio, 308 donne con una storia di UTI ricorrenti sono state divise in tre gruppi: il primo gruppo ha assunto polvere di D-mannosio sciolta in acqua per sei mesi, il secondo ha assunto nitrofurantoina (antibiotico) ogni giorno e il terzo non ha ricevuto alcun trattamento. Secondo i risultati dello studio, sono stati ancora osservati sintomi di IVU ricorrenti in 98 pazienti: 15 nel gruppo D-mannosio, 21 nel gruppo nitrofurantoina e 62 nel gruppo che non hanno ricevuto il trattamento. La polvere di D-mannosio ha ridotto significativamente il rischio di recidive di IVU e non ha avuto effetti collaterali rispetto ai pazienti nel gruppo nitrofurantoina.

9. Vitamina C.

Con una quantità sufficiente di vitamina C nel corpo, l'urina diventa più acida, il che inibisce la crescita di E. coli e migliora la funzione immunitaria. Uno studio ha valutato l'efficacia dell'assunzione giornaliera di 100 mg di vitamina C nel trattamento dell'UTI durante la gravidanza. Il trattamento con vitamina C per un periodo di tre mesi ha ridotto il numero di infezioni del tratto urinario (spesso cistite), migliorando il benessere generale di una donna incinta.

10. Olio di chiodi di garofano

L'olio di chiodi di garofano ha attività antimicrobica, antimicotica e antivirale. Un altro vantaggio dell'olio di chiodi di garofano è che ha proprietà antinfiammatorie e viene utilizzato per alleviare il dolore e accelerare la guarigione delle ferite. L'olio viene assunto per via orale per due settimane, si consiglia di consultare un nutrizionista o un terapista prima di questo.

11. Olio essenziale di Mirra

Diversi studi sull'uomo e sugli animali mostrano che l'olio di mirra ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e antiparassitarie. Era usato per trattare le ferite e prevenire le infezioni. Può essere applicato esternamente, facendo un impacco caldo / freddo o strofinato sulla pelle. Prestare attenzione quando si utilizza la mirra all'interno, assicurarsi di utilizzare un prodotto pulito e di alta qualità e farlo sotto la supervisione di un medico.

12. Olio di origano

Uno studio del 2012 ha valutato l'attività antibatterica dell'olio di origano. I ricercatori hanno scoperto che l'origano era attivo contro tutti i ceppi clinici di batteri coinvolti nei test e ha soppresso con successo la crescita di E. coli, i batteri più comunemente riscontrati nelle infezioni delle vie urinarie.

I ricercatori ritengono che l'olio essenziale di origano possa essere utilizzato come agente antibatterico alternativo per migliorare il processo di guarigione ed è un modo efficace per prevenire lo sviluppo di un ceppo resistente agli antibiotici. I benefici dell'olio di origano sono di gran lunga superiori a determinati antibiotici, perché l'origano non provoca resistenza agli antibiotici e non ha effetti collaterali dannosi.

Si consiglia di prendere l'olio di origano all'interno mescolandolo con acqua o olio di cocco. Non è consigliabile assumere l'olio di origano per più di due settimane in una volta. La ricezione deve essere effettuata sotto la supervisione di un medico.

Cause e sintomi di infezioni del tratto urinario

L'UTI, o infezione del tratto urinario, è causata da vari microrganismi, tra cui funghi, virus e batteri. Nonostante i meccanismi naturali di difesa dell'organismo, alcuni batteri sono in grado di attaccarsi alla mucosa del tratto urinario e di abitare l'uretra, la vescica e i reni. La maggior parte dei casi di IVU sono causati da batteri E. coli, che possono vivere nell'intestino e nella cavità vaginale, intorno all'apertura uretrale e nel tratto urinario.

Oltre a E. coli, i patogeni UTI possono essere Proteus mirabilis, Staphylococcus saprophyticus, Staphylococcus epidermidis e Klebsiella polmonite.Nei pazienti con diabete, le infezioni causate da Klebsiella e dagli streptococchi di gruppo B. sono più comuni, mentre le infezioni causate da Pseudomonas sono più comuni nei pazienti con cateterismo costante della vescica.

Le infezioni del tratto urinario sono estremamente comuni, specialmente tra le donne sessualmente attive dai 18 ai 24 anni, meno spesso negli uomini. Sebbene le IVU non siano generalmente considerate malattie complesse o potenzialmente letali, causano disagio, dolore e sofferenza e incidono negativamente sulla qualità della vita.

I principali sintomi di IVU negli adulti sono:

  • dolore durante la minzione
  • sensazione di bruciore nella vescica o nell'uretra durante la minzione,
  • minzione forte e frequente anche a vescica vuota,
  • dolore muscolare
  • mal di stomaco
  • sentirsi stanco e debole
  • urina torbida
  • urina mista a sangue rosso o rosa brillante,
  • urina dall'odore sgradevole
  • dolore pelvico nelle donne
  • confusione o delirio (nei pazienti anziani).

Di norma, l'IVU si manifesta senza complicazioni, i sintomi scompaiono da due a tre giorni dopo il trattamento. Casi più gravi si osservano negli anziani, nelle persone con un sistema immunitario debole o nelle donne in gravidanza, necessitano di terapia antibiotica e molto spesso non possono essere curati in 7-14 giorni.

Esistono diversi fattori di rischio che aumentano la probabilità di sviluppare infezioni del tratto urinario. Questi fattori di rischio e gruppi ad alto rischio includono:

  • rapporti sessuali
  • uso di spermicida,
  • uso del catetere
  • donne in gravidanza
  • donne in postmenopausa
  • persone con un sistema immunitario soppresso,
  • persone con diabete.

Il problema principale con tali infezioni è che tendono a ripresentarsi. Le IVU ricorrenti sono principalmente causate dalla reinfezione dello stesso patogeno. Con ogni IVU, aumenta il rischio di recidiva di infezioni in una donna. Gli studi dimostrano che dopo la IVU iniziale, ogni quinta donna sviluppa reinfezione nei successivi sei mesi.

Precauzioni per il trattamento di IVU a casa

Nonostante il fatto che questi semplici rimedi popolari per il trattamento dell'UTI siano stati testati empiricamente e abbiano dimostrato la loro efficacia, è importante utilizzarli sotto la supervisione e dopo aver consultato un medico. Le IVU non complicate devono essere trattate entro 2-3 giorni. Se i sintomi persistono entro questo periodo di tempo, contattare il proprio medico per assicurarsi che non vi siano complicazioni.

Conclusione

  • Le infezioni del tratto urinario o infezioni del tratto urinario sono causate da microrganismi troppo piccoli per essere visibili senza un microscopio (funghi, virus e batteri). I sintomi di IVU includono dolore e sensazione di bruciore durante la minzione, dolore muscolare, urine torbide e dolore addominale.
  • Il gruppo a rischio di IVU comprende donne sessualmente attive, donne in gravidanza, donne in postmenopausa, persone che usano cateteri e persone con sistema immunitario indebolito.
  • Esistono diversi rimedi casalinghi per le IVU, tra cui mirtilli rossi, aglio crudo, probiotici, vitamina C e D-mannosio. Gli oli essenziali di origano, chiodi di garofano e mirra possono anche aiutare a sopprimere la crescita dei batteri.
  • Osservare l'igiene personale dopo essere andati in bagno o aver fatto sesso, indossare abiti larghi può aiutare a evitare l'IVU.

Guarda il video: Rimedi naturali e casa per infezioni del tratto urinario (Agosto 2022).

Pin
Send
Share
Send
Send