Informazioni sanitarie

Sanguinamento durante la gravidanza: dov'è normale e dov'è il pericolo?

Pin
Send
Share
Send
Send


È difficile sostenere che la gravidanza sia uno dei periodi più belli e sorprendenti della vita di ogni donna. Tuttavia, bisogna ricordare che questo periodo è anche associato a un gran numero di esperienze e ansie, principalmente in relazione allo stato di salute. Dopotutto, il nostro corpo ci informerà sicuramente di eventuali problemi associati al corso della gravidanza. Naturalmente, vale la pena prestare attenzione a tali segnali, poiché è meglio consultare un medico ancora una volta piuttosto che danneggiare la salute e la salute del bambino. Uno di questi segnali che indica un decorso anomalo è il sanguinamento durante la gravidanza.

Molto spesso, il sanguinamento nelle donne in gravidanza si verifica nel primo trimestre (nel 20% delle donne). Spesso passa da solo senza conseguenze per la salute. Tuttavia, ci sono anche casi in cui tale sanguinamento si interrompe in un aborto spontaneo. Pertanto, se una donna ha notato nel primo trimestre, non dovresti farti prendere dal panico, ma è semplicemente necessario consultare un medico. Se dopo l'esame il medico ha deciso di metterti in ospedale, non preoccuparti, perché il panico influenzerà negativamente il nascituro. Forse il ginecologo ha solo bisogno di esami più dettagliati.

Il sanguinamento all'inizio della gravidanza può verificarsi a causa di squilibri ormonali, infiammazione della cervice e gravidanza ectopica. Inoltre, i rapporti sessuali possono diventare una causa di sanguinamento a causa di danni alla mucosa vaginale o irritazione della cervice. Tale sanguinamento durante la gravidanza non è pericoloso né per la madre né per il bambino.

Tuttavia, ci sono altre cause, molto più gravi, di sanguinamento.

1. Aborto spontaneo. Oltre allo spotting, è caratterizzato da crampi al dolore addominale. Se vedi un medico in tempo, allora la gravidanza può spesso essere salvata. Se esiste una minaccia di aborto spontaneo, è necessario osservare il riposo a letto, evitare situazioni stressanti ed essere in uno stato di completo riposo.

2. Deriva della bolla. Questa è una condizione che è accompagnata dalla proliferazione del tessuto placentare. È caratterizzato da sanguinamento abbondante e indolore. Richiede curettage e controllo di sei mesi dello stato ormonale.

3. Anomalie cromosomiche. Sfortunatamente, in questo caso, la gravidanza non può essere salvata; termina in un aborto spontaneo. Dopo questo, la donna ha bisogno di fare il curettage dell'utero e anche di stabilire la causa di un tale aborto.

Inoltre, durante la gravidanza ectopica può verificarsi sanguinamento durante la gravidanza, cioè se si verifica al di fuori della cavità uterina. La sua causa è l'ostruzione delle tube di Falloppio. Questa situazione comporta la rimozione di un tubo e il risciacquo della cavità addominale.

Non meno pericolosi sono i sanguinamenti nei 2-3 trimestri di gravidanza, poiché indicano la presenza di patologia e rappresentano una minaccia per la salute della madre e del bambino.

Una delle cause dell'emorragia negli stadi successivi è il distacco della placenta, che è anche accompagnato da un forte dolore addominale. Questa condizione richiede un parto chirurgico, perché provoca un forte deterioramento delle condizioni del bambino.

Inoltre, il sanguinamento durante la gravidanza può causare placenta previa. A causa dell'assottigliamento della parete uterina, può verificarsi una rottura vascolare e inizia una scarica scarlatta brillante. Inoltre, non è il bambino a soffrire, ma la madre.

Affinché la gravidanza proceda senza intoppi, controlla attentamente la tua salute e proteggi la salute del nascituro. Ricorda che un sintomo così pericoloso come il sanguinamento durante la gravidanza può essere la causa di anomalie molto gravi, quindi non dovresti posticipare la visita al ginecologo.

Prime 20 settimane

Secondo i medici, il 25-40% delle donne sperimenterà sanguinamento vaginale durante il primo trimestre di gravidanza. E molto spesso, la gravidanza si svilupperà normalmente. Tra le cause di scarico innocuo ci sono le seguenti:

  • sanguinamento dell'impianto che si verifica a 4 settimane di gestazione quando un uovo fecondato si attacca alla parete uterina.
  • cambiamenti ormonali
  • rapporti sessuali
  • infezione
  • conseguenze di un esame vaginale da parte di un ginecologo - ostetrico.

Ma c'è la possibilità che il sanguinamento sia un sintomo di una condizione più grave. Per esempio:

  • emorragia subcorionica. Si verifica a seguito di distacco della placenta. Se cerchi un aiuto medico in tempo, allora c'è la possibilità di preservare la gravidanza.
  • gravidanza chimica, in cui l'ovulo viene fecondato, ma non completamente impiantato nell'utero.
  • aborto spontaneo (completato o minacciato). Spesso il sanguinamento con un aborto è accompagnato da altri sintomi, come dolore e sorseggiamento nell'addome inferiore.
  • gravidanza ectopica, che si verifica quando un uovo fecondato viene impiantato in un luogo diverso dall'utero, molto spesso nella tuba di Falloppio. Una gravidanza extrauterina, se non diagnosticata in tempo, può essere pericolosa per la vita di una donna.
  • La gravidanza molare è una forma di gravidanza anormale quando un uovo fecondato non si sviluppa in un embrione normale. Tale gravidanza si conclude con il curettage diagnostico.

Ultime 20 settimane

Sebbene il rischio di aborto spontaneo sia significativamente ridotto dopo il primo trimestre e molte complicazioni non sono più la causa del sanguinamento vaginale, ma non dovresti prendere queste cose alla leggera.

Cause di sanguinamento e spotting nella seconda metà della gravidanza:

  • rapporti sessuali
  • esame della cervice da un ginecologo. Questo motivo è particolarmente rilevante nel terzo trimestre, con l'approssimazione della data di nascita. Quindi il ginecologo controlla come è aperta la cervice ed è tempo che tu vada in ospedale.
  • distacco della placenta. Il distacco si verifica in circa l'uno percento di tutte le gravidanze, ma è la causa più comune di sanguinamento grave durante il terzo trimestre di gravidanza. Con tempestive manipolazioni mediche durante il distacco, c'è la possibilità di salvare la vita del bambino e della madre.
  • placenta previa. In questo caso, la placenta copre parzialmente o completamente la cervice.
  • nascita prematura. Contrazioni e sanguinamento fino a 37 settimane possono avere gravi conseguenze per il bambino se il processo di parto prematuro non è sotto il controllo dei medici e il bambino non viene immediatamente trasferito ai neonatologi-rianimatori immediatamente dopo la nascita. Dopo 37 settimane, tali sintomi possono indicare l'inizio di una vera nascita.

Quindi cosa fare?

Quindi, qualsiasi sanguinamento vaginale durante la gravidanza può essere sia innocuo sia un sintomo di problemi più gravi che possono minacciare la vita non solo del feto, ma anche della donna.Pertanto, dovresti sperare per il meglio e provare a pensare alle cause innocue del tuo sanguinamento. Ma devi chiamare immediatamente un'ambulanza o chiamare il tuo medico.

E prova a preparare una descrizione dettagliata del tuo scarico - colore, quantità, durata. E anche per parlare di sintomi concomitanti, se presenti, come pesantezza all'addome, dolore. È anche consigliabile ripristinare l'immagine di ciò che ha preceduto la comparsa di secrezioni: sollevamento pesi, caduta, rapporti sessuali, situazione stressante, ecc.

E in nessun caso dovresti fare l'autodiagnosi.

Cause di spotting all'inizio della gravidanza

Il 25% delle donne presenta denunce all'inizio della gravidanza. Ogni quarta donna incinta trova sangue sulle sue mutande ed è inorridita da ciò che ha visto (anche se in Europa e in America tutto è diverso).

L'emorragia a breve termine (una o due pastiglie o un tampone al giorno è sufficiente), che si verifica nei giorni delle mestruazioni attesi o intorno ad essa, è un evento relativamente comune all'inizio della gravidanza. Molto spesso, è associato all'impianto di un uovo fetale nell'utero (emottisi di impianto).

Hai una tale possibilità, ma c'è una possibilità assolutamente reale di un'ulteriore gravidanza normale. Lo spotting può terminare spontaneamente, la gravidanza progredisce e si sviluppa normalmente.

Nella stragrande maggioranza dei casi, lo spotting non è pericoloso e non significa affatto che ci sia una minaccia per la gravidanza.

Altre cause di spotting all'inizio della gravidanza:

ha iniziato l'aborto spontaneo (aborto in corso, aborto incompleto),

sanguinamento deciduale (dai vasi dell'utero),

basso impianto dell'ovulo,

deriva cistica incompleta.

In questo caso, viene eseguita un'ecografia intravaginale al fine di chiarire il fatto della presenza della gravidanza e della sua localizzazione (utero, tuba di Falloppio).

L'ecografia vaginale offre una buona visualizzazione e riduce la percentuale di false diagnosi.

A volte con un test di gravidanza positivo, l'ovulo non può essere visualizzato. Ciò può significare che la gravidanza è ectopica o che il periodo di gestazione è troppo breve o che si è verificato un aborto precoce.

In tutti i casi dubbi, il quadro ecografico è integrato da un esame del sangue per il B-hCG in dinamica.

Quando viene confermata una gravidanza anormale (gravidanza ectopica, slittamento cistico, anembrione), la gravidanza viene interrotta chirurgicamente o dal punto di vista medico.

Cause di sanguinamento nel secondo o terzo trimestre

Polipi della cervice, displasia cervicale, ectropion.

Disturbo della coagulazione del sangue.

Assunzione di determinati farmaci (eparina, eparina a basso peso molecolare).

Distacco della placenta, placenta previa, patologia di attaccamento della placenta (accreta placenta).

La minaccia della nascita prematura.

Il motivo più comune per visitare un ginecologo nelle prime fasi è la scarica sanguinolenta dal tratto genitale. Questo a volte non significa nulla di male, e ho già un intero asilo di bambini assolutamente sani che sono nati da madri che hanno lamentele di avvistamento nelle prime fasi della gravidanza.

Pin
Send
Share
Send
Send