Informazioni sanitarie

Tonsillite purulenta

Pin
Send
Share
Send
Send


La tonsillite purulenta è un nome che combina due forme purulente di tonsillite (tonsillite acuta): follicolare e lacunare. Le forme indicate di angina hanno un decorso generale e locale simile, in un paziente si possono notare contemporaneamente segni di entrambe le forme di angina. Spesso, il processo patologico procede nelle tonsille, in casi più rari sono interessate le tonsille linguali, rinofaringee e laringee.

Molto spesso, la tonsillite purulenta viene diagnosticata nei bambini in età prescolare e in età scolare. Nei bambini di età inferiore ai 5 anni, così come negli adulti, i virus spesso agiscono come agenti infettivi; nella fascia d'età di 5-15 anni, si osserva più spesso la tonsillite purulenta dell'eziologia batterica.

Cause di tonsillite purulenta e fattori di rischio

La causa del mal di gola purulento sono agenti patogeni infettivi. Gli agenti infettivi per la tonsillite purulenta sono in genere batteri e virus, in alcuni casi funghi microscopici o parassiti possono causare la malattia. Nei bambini, di norma, le tonsille dell'anello faringeo sono colpite da streptococchi (85% di tutti i casi). Mal di gola purulenta negli adulti si verifica spesso sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute.

Gli agenti infettivi sono in grado di penetrare nel tessuto delle tonsille esogene (da una persona malata per goccioline trasportate dall'aria, vie domestiche o alimentari) o per via endogena (da denti cariati, infezioni respiratorie acute e altri processi infettivi nel corpo). Nelle persone con immunità indebolita, la malattia può essere causata da microrganismi opportunistici che sono costantemente presenti sulla mucosa della cavità orale o della faringe e non provocano infiammazione in condizioni normali.

I fattori di rischio per lo sviluppo di tonsillite purulenta includono:

  • ipotermia di tutto il corpo e della gola (ad esempio, quando si utilizza un gelato, acqua troppo fredda, ecc.),
  • processi infettivi nel corpo,
  • lesione tonsillare
  • inquinamento atmosferico
  • alta umidità nella stanza,
  • cambiamento delle condizioni climatiche,
  • esposizione prolungata al corpo della radiazione solare,
  • cibo e altre intossicazioni,
  • cattiva alimentazione,
  • cattive abitudini
  • affaticamento grave,
  • situazioni stressanti
  • immunodeficienza.

Forme della malattia

In totale, per la natura del processo infiammatorio, si distinguono 4 forme di angina, una delle quali è purulenta:

  • catarrale (lesione superficiale delle tonsille, placca purulenta assente),
  • erpetico (sulle vescicole subepiteliali delle tonsille piene di essudato sieroso),
  • purulento (la placca purulenta è caratteristica, che può essere facilmente rimossa senza danneggiare la superficie sottostante),
  • necrotico (densa placca di colore verde-grigio-giallo, dopo la rimozione della quale viene esposta una superficie sanguinante).

Una complicazione rara ma pericolosa della tonsillite purulenta può essere un forte gonfiore delle tonsille, fino allo sviluppo del soffocamento (anche in un sogno).

La tonsillite purulenta, a sua volta, può essere follicolare (i follicoli tonsillari sono principalmente colpiti, si trovano isolotti purulenti sulle tonsille, così come la placca purulenta sulla mucosa delle tonsille, che è stata rilasciata dai follicoli) e lacunare (caratterizzata dall'accumulo di pus nelle lacune delle tonsille).

A seconda della localizzazione del processo patologico, l'angina può essere unilaterale (raramente, di solito solo all'inizio della malattia, in seguito il processo si diffonde su entrambi i lati) e bilaterale.

Sintomi di mal di gola purulenta

Il periodo di incubazione dura da 12 ore a tre giorni. La malattia debutta bruscamente, dalla febbre ai valori febbrili: 39-40 ° C, compaiono brividi, mal di testa, debolezza, muscoli doloranti e articolazioni. C'è un forte mal di gola, aggravato dalla deglutizione e durante una conversazione, i linfonodi cervicali vengono ingranditi, dolorosi alla palpazione. Le tonsille palatine e i tessuti adiacenti sono iperemici e gonfi, in alcuni casi l'edema è così significativo da rendere difficile la respirazione.

Un segno comune di mal di gola purulento in forma follicolare sono le aree di fusione purulenta sulla superficie delle tonsille, che hanno l'aspetto di vescicole di colore bianco o giallastro, che in combinazione con tonsille iperemiche forniscono un sintomo caratteristico del "cielo stellato". Con la forma lacunare, il pus si trova nella bocca degli spazi vuoti delle tonsille palatine, con l'aspetto di pellicole o strisce giallo-biancastre che possono estendersi oltre la lacuna. Sia con la forma lacunare che follicolare, la placca viene facilmente rimossa senza l'apparizione di una superficie sanguinante sotto di essa - questo sintomo distingue la tonsillite purulenta da altre forme della malattia simile ad essa.

Caratteristiche del decorso della malattia nei bambini

La tonsillite purulenta nei bambini ha un decorso rapido. La malattia inizia con un forte aumento della temperatura (fino a 40 ° C), il bambino diventa lunatico e sonnolento, a causa del sudore e del mal di gola grave, rifiuta di mangiare e bere. I linfonodi regionali aumentano, la tachicardia si sviluppa spesso. In alcuni casi, con mal di gola purulenta nei bambini, c'è un gonfiore così pronunciato delle tonsille che iniziano a esercitare pressione sulle trombe di Eustachio, causando il soffocamento delle orecchie e il rumore in esse, e talvolta la diffusione del processo infettivo all'orecchio.

diagnostica

Per fare una diagnosi di tonsillite purulenta, vengono raccolti una storia medica e i reclami dei pazienti, nonché la faringoscopia. Di norma, questo è sufficiente per fare una diagnosi. Se è necessario un chiarimento, viene eseguita un'analisi generale del sangue e delle urine, nonché uno studio batteriologico con uno striscio antibiotico dalla gola. Nell'analisi generale del sangue, si nota un aumento del numero di leucociti con uno spostamento della formula dei leucociti a sinistra. La velocità di sedimentazione degli eritrociti aumenta, raggiungendo 40-50 mm / h (normale 1-15 mm / h). In alcuni casi, per l'identificazione di un agente infettivo, è necessario un esame del sangue sierologico, il DNA dell'agente patogeno è determinato dalla reazione a catena della polimerasi.

È necessaria una diagnosi differenziale con difterite, mononucleosi infettiva.

Molto spesso, la tonsillite purulenta viene diagnosticata nei bambini in età prescolare e in età scolare.

Trattamento di tonsillite purulenta

Il trattamento della tonsillite purulenta viene solitamente eseguito a casa, il ricovero in ospedale è indicato solo in casi gravi e per bambini di età inferiore a 3 anni. Il principale metodo di trattamento è la terapia antibatterica, con la giusta selezione del farmaco e del dosaggio, le condizioni del paziente migliorano già il secondo giorno dall'inizio della somministrazione, tuttavia, il corso della terapia antibiotica deve essere completamente completato per evitare lo sviluppo di forme di microflora resistenti agli antibiotici, nonché complicazioni. Poiché è necessario un inizio urgente del trattamento, vengono generalmente utilizzati antibiotici di ampio spettro d'azione.

Con un significativo aumento della temperatura, vengono utilizzati farmaci antipiretici (la necessità per loro, di regola, sorge solo nei primi 1-3 giorni). La terapia generale è integrata da frequenti gargarismi con soluzioni di antisettici e decotti di erbe medicinali, che consentono di rimuovere il pus dalla mucosa della cavità orale e della faringe. Oltre al risciacquo, possono essere prescritti farmaci topici sotto forma di spray (l'irrigazione spray nel trattamento della tonsillite purulenta ha sostituito i lubrificanti utilizzati in precedenza, poiché sono più convenienti e meno dolorosi).

Mentre la febbre rimane, i pazienti richiedono un rigoroso riposo a letto. Sono indicati una dieta leggera e un sacco di bere. Durante il periodo delle manifestazioni più acute, è ammesso il rifiuto dell'assunzione di cibo, ma è obbligatorio un regime di consumo intensivo.

A volte abbondante pus liquido, localizzato alla bocca degli spazi vuoti delle tonsille palatine, viene scarsamente rimosso mediante risciacquo. In questo caso, un effetto positivo può fornire il lavaggio delle tonsille, che viene eseguito da un otorinolaringoiatra.

Possibili complicazioni di tonsillite purulenta e conseguenze

Sullo sfondo di tonsillite purulenta, possono svilupparsi complicazioni precoci e / o tardive. Le prime complicazioni sono causate dalla diffusione del processo infettivo e infiammatorio agli organi e ai tessuti vicini: sinusite, otite media, infiammazione purulenta dei linfonodi, infiammazione del tessuto mediastinico (mediastinite), ascesso paratonsillare. Una complicazione rara ma pericolosa della tonsillite purulenta può essere un forte gonfiore delle tonsille, fino allo sviluppo del soffocamento (anche in un sogno).

Complicazioni tardive si sviluppano 3-4 settimane dopo l'inizio della malattia. Questi includono glomerulonefrite, insufficienza renale, miocardite, artrite settica, febbre reumatica acuta, danno reumatico articolare, sepsi.

In caso di frequenti recidive di tonsillite purulenta, l'infiammazione passa in una forma cronica, si sviluppa la tonsillite cronica. La presenza costante di un agente infettivo nelle tonsille porta al suo ingresso nel flusso sanguigno e con il flusso di sangue si diffonde ad altri organi e sistemi. Per prevenire lo sviluppo di complicanze, nonché in assenza di un effetto positivo dalla terapia conservativa, si raccomanda la rimozione di ghiandole patologicamente alterate. Il trattamento chirurgico non è indicato per i pazienti con difetti cardiaci (2 e 3 gradi di gravità), forme gravi di diabete, emofilia.

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, la prognosi è favorevole. In caso di complicanze, così come con tonsillite purulenta frequentemente ricorrente, la prognosi peggiora.

Profilassi della tonsillite purulenta

Al fine di prevenire lo sviluppo di tonsillite purulenta, si raccomanda:

  • diagnosi e trattamento tempestivi delle infestazioni da elmintici,
  • regolari, almeno due volte all'anno, esami preventivi dal dentista,
  • rafforzamento dell'immunità generale e locale (indurimento del corpo, nutrizione razionale, prevenzione dell'ipotermia, ecc.),
  • rinunciare a cattive abitudini,
  • igiene personale
  • evitare il contatto con pazienti con malattie infettive del tratto respiratorio.

Guarda il video: Come curare in modo naturale la tonsillite (Agosto 2022).

Pin
Send
Share
Send
Send